martedì 16 novembre 2010

Lezione di cucina del 15 novembre 2010


Come facciamo ogni terzo lunedì del mese, anche ieri, 15 novembre, abbiamo fatto la lezione mensile di cucina
casalinga italiana a Kokura, in provincia di Fukuoka.
I preparativi, come al solito, sono iniziati alle 12:50. La lezione è cominciata alle 13:30 ed è finita verso le 16:30.
Eravamo 11 donne e 2 uomini e come sempre ci siamo divertiti moltissimo.


Stiamo cercando di realizzare ricette regionali, anche se non sempre le attrezzature e gli ingredienti sono
i più idonei. Le quantità sono per 6 persone.

Menu
- Casonsei
- Costatine di maiale in umido
- Schissotto
- Insalata con dressing alle acciughe e pomodori secchi


Casonsei

100 gr di farina
1 uovo
120 gr di macinato di manzo
1 cucchiaio di olio evo
40 cc di vino bianco
4 cucchiai di parmigiano
3 cucchiai di pangrattato
1/2 uovo
aglio, prezzemolo e salvia
30 gr di burro
sale

Soffriggere nell'olio evo il macinato, quando è asciutto, sfumare con il vino e lasciar evaporare.
Far raffreddare, quindi unire 2 cucchiaio di parmigiano ed il pangrattato, il mezzo uovo, l'aglio grattugiato ed il prezzemolo spezzettato con le mani. Sistemare di sale.

Impastare la farina e l'uovo con il sale e acqua, se serve. Coprire l'impasto con una ciotola e lasciar riposare per 30 minuti circa. Stendere la sfoglia e tagliare dei dischetti da 6 cm di diametro.
Mettere su ogni dischetto un poco di condimento di carne, chiudere a libro e schiacciare bene i bordi, curvare i casonsei a forma di luna. Cuocerli in acqua bollente salata.

Nel frattempo, far sciogliere il burro ed aggiungere la salvia. Scolare i casonsei e passarli nel burro con la salvia. Cospargerli con abbondante parmigiano.



Costatine di maiale in umido e insalata con dressing alle acciughe e pomodori secchi

12 costatine di maiale
200 gr di pomodori
150 cc di vino bianco
2 spicchi d'aglio, abbondante rosmarino, sale e pepe

Togliere il grasso in eccedenza alle costatine, tritare l'aglio ed il rosmarino, sale e pepe.
Strofinare il composto sulle costatine e lasciarle riposare per almeno 2 ore, meglio più a lungo.
Sistemare le costatine in una padella ed aggiungere il vino, rigirare ogni tanto le costatine e far cuocere a fuoco lento sino all'evaporazione del vino (1 ora circa).
Aggiungere i pomodori ed un poco d'acqua e far cuocere per altri 40~50 minuti. Aggiustare di sale.

Lavare l'insalata, sgocciolare bene e condire con un condimento preparato un'ora prima con olio evo, acciughe e pomodori secchi tagliati a listarelle. Controllare di sale.


Schissotto

250 gr di farina
3 gr di lievito secco
140~150 gr d'acqua
15 gr di olio evo
1/2 cucchiaino di sale
semola rimacinata qb

Con un cucchiaio, mescolare farina, lievito, olio, ed aggiungere, poco per volta l'acqua ed il sale.
Mettere l'impasto in una ciotola unta d'olio e coprire con un canovaccio bagnato.
Far lievitare, in ambiente caldo, per 2 ore, fino al raddoppio.

Su un piano infarinato con semola rimacinata, lavorare l'impasto per 5~10 minuti circa.

Stendere l'impasto a 2 cm, metterlo su carta forno e dare la forma ovale. Con una spatola, incidere dei rombi sulla superficie e coprire con il canovaccio bagnato.
A questo punto, accendere il forno e quando arriva a 170°C far cuocere per 40 minuti circa.
Si può preparare anche il giorno prima, basterà riscaldarlo in forno prima di mangiarlo.

***********************************************************************************************************************
Ed è ora di mangiare!

Visto dal tavolo principale, questo è il tavolo di sinistra.

Questo il tavolo di destra

E questo è il tavolo principale, il mio!
Con me ci sono sempre i due baldi giovanotti e la mia assistente Nobuko, una donna molto in gamba.

9 commenti:

  1. Bellissimo vedere i tuoi allievi alle prese con l'impasto ....... sono veramente bravi

    ciao carissima
    un grande smack
    Manu

    RispondiElimina
  2. (^_^) ciao Annuzza biddissima ,come stai ?! spero bene ...wow!!! che bravi che sono i tuoi allievi complimenti (-_^)un abbraccio e un mega bacio ciao ♥

    RispondiElimina
  3. Visto che begli allievi? E sono molto diligenti.
    L'impasto lo hanno impastato un poco per uno, per non fare discriminazioni di sesso..ahahahahah!
    E' una lezione che mi stanca ma che mi dà tante soddisfazioni!
    Bacioni bedde ragazze!

    RispondiElimina
  4. bellissima lezione anche questa!
    Hai dei bravi allievi perchè sei bravissima. Non credo al detto che chi non sa insegna ;-)
    E tu me lo confermi.
    Baci baci

    RispondiElimina
  5. @Fabipasticcio
    Mi fai arrosire ^-^!
    Grazie, anche se i tuoi complimenti non sono tutti meritati °-- ^
    Sono gli allievi che fanno la lezione meravigliosa.
    Baci!

    RispondiElimina
  6. Si vede dalle foto ke sn molto interessati! merito di ki insegna!
    Passa per il mio blog.. c'è un premio x te!

    RispondiElimina
  7. Grazie Vickyart, sei molto gentile ^-^!
    Per il premio, come puoi leggere nella colonna laterale, non riesco più a seguirli, mi dispiace moltissimo.
    Grazie per aver pensato a me.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  8. Complimenti, avete fatto un ottimo lavoro. Complimenti anche per questo bell'angolino, mi aggiungo ai sostenitori. A presto

    RispondiElimina
  9. Grazie Ylenia, mi sono aggiunta anch'io ai tuoi sostenitori.
    Buon anno nuovo!

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive. Arigatou-gozaimasu!

Amici Blogger

Quanti mi vedono

  • Pensieri:
  • Incontri:

-Tempo in Giappone-
Pagine

*** Home ***




Registra il tuo sito nei motori di ricerca Aggregatore Il Bloggatore - Cucina Classifica blog di cucina e ricette Ricette di cucina Top blogs di ricette

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. L'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattarmi per chiederne la rimozione