sabato 23 maggio 2009

Durante la mia assenza...


mi trovavo in questo posto che di bello aveva solo questo: cestini di fiori che mi hanno portato le mie amiche ed un buonissimo grappolo di uva.
Sono stata ricoverata per 8 giorni ed ho subito un piccolo intervento chirurgico al polso del braccio sinistro.
Gli orari erano scanditi dalla sveglia alle 6:00, la colazione alle 7:20, misurazione di febbre e di pressione, andirivieni di infermieri, pranzo alle 12:20, fisioterapia, andirivieni di infermieri e dottori, cena alle 18:30 e, finalmente, un poco di intimità personale con la tenda scorrevole chiusa.

Colazione tipo


Pranzo tipo


Cena tipo


Il mio posto letto.

Dopo essere stata per 3 giorni in una stanza a due letti a pagamento, mi sono fatta spostare perchè la mia vicino di letto, 94enne nel pieno di problemi senili, la notte non face altro che gridare e chiamare gli infermieri.

Il restante periodo sono stata in una stanza a 4 letti, sempre a pagamento dato che avevo l'uso di TV, frigo e cassetto con chiave chiamato pomposamente "cassaforte".
Dopo la cena, bastava tirare la tenda per isolarsi nel proprio ambiente e leggere, vedere la TV, dormire, ecc.

Ma, la nota più dolente è stata la somma che ho dovuto pagare, qui per qualsiasi prestazione sanitaria siamo costretti a pagare il 30% della tariffa stabilita, mentre le spese non incluse tra quelle sanitarie bisogna pagarle al 100%.
Tra operazione, degenza, medicine, fasce e garze, i 3 pasti giornalieri, il controllo della ferita da parte del dottore, ecc., pur avendo fatto una pratica che modificava ed adeguava l'importo da pagare al reddito familiare, ho dovuto pagare 177.800 yen che equivalgono a 1.200,00 euro circa.

Meno male che avevo stipulato delle assicurazioni, anche se c'è da vedere quanto mi verrà riconosciuto e rimborsato.

Qui è un lusso ammalarsi!

8 commenti:

  1. Carissima
    per fortuna che ci sei rimasta il minimo indispensabile
    sicuramente per i soldi, ma sopratutto perchè ci sei mancata e a me in particolar modo

    quando ci lamentiamo della sanità italiana dovremmo proprio pensare a tutto questo

    ciao Anna
    ben tornata
    smack Manu

    RispondiElimina
  2. La cosa più importante è che sia andato tutto bene!!Comunque a vederla mette più allegria questa cameretta che quelle che ho visto ultimamente :Diciamo che il colore del kiwi è un vero toccasana!Bentornata. :-)

    RispondiElimina
  3. almeno il peggio è passato e adesso piano piano ritornerai alla normalità
    ...certo la spesa non è una passeggiata...ma guardiamo avanti;-))

    RispondiElimina
  4. Cara Anna, qualche tempo fa ho subito un intervento all'anca e i tempi di guarigione sono stati abbastanza lunghi e mi hanno fatto sentire un'invalida a tutti gli effetti (anche se ad un certo punto giravo per casa brandendo la stampella per incutere timore ai figli). Ricordo che la la cosa che mi ha fatto sopportare con pazienza la convalescenza sono state le parole di mio figlio che all'epoca aveva 5 anni. 'Mamma pensa che oggi è 3, domani è 2, dopodomani è 1 e poi è finita). Della serie 'basta avere pazienza e tutto passa. Allora dico anche a te la stessa cosa. Pensa che fra un pò tutto questo apparterrà al passato e ci riderai su. Nel frattempo goditi il riposo e non ti innervosire.
    Auguri di cuore
    Anna

    RispondiElimina
  5. @ Manu... Grazie carissima, sei molto cara.
    Meno male che il braccio si sta riprendendo abbastanza velocemente.
    Anche queste sono esperienze!!!
    Baci tesoro!

    @Caty... Cara, del kiwi solo il colore si salvava, sapore zero!
    Anche tu gironzoli per ospedali? Brutto ambiente! Bisogna starci alla larga!
    In bocca al lupo per la tua salute.

    @ astrofiammante... Hai perfettamente ragione, bisogna guardare avanti!
    Grazie carissima, sei molto cara!

    @ anna the nice... Anna carissima, mi dispiace per il tuo problema di salute, spero che tu abbia recuperato in pieno l'uso della gamba. Mi piace la filosofia del tuo bimbo, a dire che aveva solo 5 anni!!!!
    Grazie degli auguri che ricambio con affetto!

    RispondiElimina
  6. Ciao carissima, spero tanto che tu stia bene, nonostante il salasso che hai dovuto pagare! Spero di sentirti presto... e mi spiace tanto, a causa del mio periodaccio non sono più riuscita a farti visita come prima :( Ti abbraccio forte!!!

    RispondiElimina
  7. sta diventando un lusso ammalarsi anche qui, ti assicuro, devo dire che non sono daccordo con questo modo di intendere la sanità

    RispondiElimina
  8. Grazie Sara, meno male che sono in via di guarigione.
    Per il salasso....... poteva andare peggio!!!
    Bacioni anche a te, so che sei occupatissima con il lavoro, povero tesoro!!!


    Gunther, il problema è che qui c'è solo questo tipo di servizio sanitario, anche se vai in pronto soccorso o fai il ricovero sei costretto a pagare il 30% dell'intera prestazione.
    So che in Italia, se vai in un ospedale privato ti tocca pagare tutto, ma se usuffruisci di un servizio pubblico almeno il ricovero non devi pagarlo.
    Ma, tutto e bene quel che finisce bene!
    Ciao e grazie!

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive. Arigatou-gozaimasu!

Amici Blogger

Quanti mi vedono

  • Pensieri:
  • Incontri:

-Tempo in Giappone-
Pagine

*** Home ***




Registra il tuo sito nei motori di ricerca Aggregatore Il Bloggatore - Cucina Classifica blog di cucina e ricette Ricette di cucina Top blogs di ricette

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. L'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattarmi per chiederne la rimozione