venerdì 15 luglio 2011

Lezione di cucina dell'11 luglio 2011


In genere ogni terzo lunedì del mese facciamo la lezione mensile di cucina casalinga italiana a Kokura, in provincia di Fukuoka ma questa volta l'abbiamo fatta l'11 luglio 2011 perché il 18 luglio è festivo così abbiamo deciso di anticipare di una settimana questo nostro appuntamento mensile. Ma questo succederà per tutto questo trimestre, perché il terzo lunedì di agosto è ferragosto.

I preparativi sono iniziati alle 12:30. La lezione è cominciata alle 13:30 ed è finita verso le 16:40.
Eravamo 9 donne e 3 uomini (è arrivato un ragazzo molto giovane che vuole imparare a cucinare ed ha iniziato con la cucina italiana) e come sempre ci siamo divertiti molto.

Stiamo cercando di realizzare ricette regionali, anche se non sempre le attrezzature e gli ingredienti sono i più idonei. Le quantità sono per 6 persone.

Menu
- Ravioli lucani
- Pesce all'acqua pazza
- Pane carasau con origano
- Insalata verde


Ravioli lucani

per il ripieno
200 gr di ricotta
1 tuorlo
2 cucchiai di cacio (noi parmigiano)
sale e pepe

per i ravioli
150 gr di semola rimacinata
30 gr di farina
1 albume
sale e acqua

per il sughetto
6~7 pomodori
2~3 fette di cipolla
2 cucchiai di olio evo
basilico, sale

1) Prima di tutto abbiamo fatto la "ricotta" con il latte e l'aceto di mela: 1 litro di latte abbastanza caldo, 10 cc di acqua e 20 cc di aceto di mela. Unire tutto insieme ed aspettare che salgano a galla i fiocchi. Farli sgocciolare bene.
2) Unire tutti gli ingredienti del ripieno e mettere in frigo.
3) Mescolare bene le farine setacciate, l'albume ed il sale e se necessario un poco d'acqua. Fare una palla e lasciare coperta con una ciotola capovolta.

Stendere la pasta in strisce lunghe

e mettere sopra una pallina di condimento a 3 cm circa di distanza, coprire con un'altra striscia di sfoglia e, pressando intorno al condimento, far uscire l'aria che si crea.
Tagliare i ravioli con la taglierina dentellata e mettere ad asciugare.

Nel frattempo, sbollentare i pomodori, togliere la buccia ed i semi e spezzettarli. Far imbiondire la cipolla nell'olio evo ed unire i pomodori, il sale ed alcune foglie di basilico, far cuocere 10 minuti.
Far bollire per 4~5 minuti i ravioli in acqua bollente salata, scolarli ed impiattarli. Spolverizzare un poco di cacio (noi parmigiano), il sughetto e il basilico.


Pesce all'acqua pazza

1 pesce abbastanza grande (noi abbiamo usato il dentice)
4~5 pomodorini
2 spicchi d'aglio ed alcune fette di cipolla
prezzemolo, peperoncino o pepe
1 bicchiere d'acqua
50~60cc di vino bianco
3~4 cucchiaio d'olio evo
sale

Far squamare, sventrare ed affettare il pesce dal pescivendolo. Salarlo leggermente.
Mettere in una grande padella l'olio, l'aglio, le fette di cipolla ed il peperoncino (o pepe). Far cuocere a fuoco dolce. Unire i pomodorini divisi a metà e senza semi e far cuocere per qualche minuto. Aggiungere i pezzi di pesce, il vino e l'acqua. Coprire e far cuocere per 15 minuti a fuoco dolce. Aggiustare di sale.


Pane carasau con origano

130 gr di semola rimacinata
1/2 cucchiaino di zucchero
3 gr di lievito disidratato
2 gr di sale
80 cc di acqua circa
origano secco

Impastare bene gli ingredienti unendo per ultimo il sale, fare una palla e mettere a lievitare in una ciotola unta d'olio fino al raddoppio (2:30 ore circa).
L'impasto è abbastanza morbido, infarinare abbondantemente il piano lavoro, dividere l'impasto in 6 parti e stenderne uno per volta, tenendo coperti a campana gli altri.

Rifilare i bordi con una taglierina e far cuocere a 240°C, appena gonfia, girarlo dal lato opposto.
Separare in due ogni pane, ripassare ancora in forno per 2~3 minuti a 160°C.
Chiuso in buste di plastica per alimenti, può durare molto a lungo.
Noi l'abbiamo mangiato senza la seconda cottura ed era buonissimo.


Insalata verde

Verdure croccanti ed erbe aromatiche condite con olio e sale.

Preparazione dei piatti: ravioli ed insalata


*********************************************************************************************************************
Ed è ora di mangiare e poi rassettare!


Non c'è neanche da dirlo, ma anche oggi ci siamo divertiti moltissimo ed abbiamo mangiato benissimo.

11 commenti:

  1. E tu dove sei? E' avanzata qualcosina?

    RispondiElimina
  2. Anna, questo pasto completo fa venire l'acquolina in bocca. Mi è piaciuta la ricetta del pane carasau. Qui non si trova. Sappici dire se il giovane diventerà un grande chef. Buona giornata (ma quanto abbiamo di differenza oraria?).

    RispondiElimina
  3. Quante cose buone avete preparato!!!

    RispondiElimina
  4. Che delizia!Mi sono subito unita ai tuoi lettori fissi, ciao SILVIA

    RispondiElimina
  5. vengo sempre qui a rifarmi gli occhi e riempirmeli di sani profumi e colori! Un abbraccio cara Anna.

    RispondiElimina
  6. Grazie a tutti, bacissimi!!
    Libera, io ero occupata a fotografare ^-^!! E non solo ;-))

    RispondiElimina
  7. le tue lezioni sono sempre da far invidia
    A.

    RispondiElimina
  8. I ravioli e il pane carasau,due piatti da me adorati (sarda sono)Bellissimi e buonissimi.
    Bello aver trovato un tuo commento nel mio blog!A presto bye

    RispondiElimina
  9. Grazie anche a voi A. e Fabiana, siete molto care.
    Baci

    RispondiElimina
  10. E'simpaticissimo venire a curiosare nel tuo blog e scoprire tante cucine regionali italiane. Un grosso abbraccio e a presto

    RispondiElimina
  11. @la creatività e i suoi colori
    Grazie della tua graditissima visita.
    Buon ferragosto.

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive. Arigatou-gozaimasu!

Amici Blogger

Quanti mi vedono

  • Pensieri:
  • Incontri:

-Tempo in Giappone-
Pagine

*** Home ***




Registra il tuo sito nei motori di ricerca Aggregatore Il Bloggatore - Cucina Classifica blog di cucina e ricette Ricette di cucina Top blogs di ricette

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. L'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattarmi per chiederne la rimozione