venerdì 27 febbraio 2009

Pranzo studio del 26/2/2009


In genere, il secondo ed il quarto giovedì del mese, ci troviamo da me per pranzare, anche se dopo ci tocca di studiare. Ma, quando si mangia si mangia!!

Questa etichetta la trasferisco da qui al presente blog, mi sembra la sede più appropriata

Siamo in quattro, e le mie ospiti non vedono l'ora di mangiare.
Anche oggi i discorsi sono stati vari, il tema principale è stato la marmellata di yuzu che due settimane fa ho regalato loro. Ho fatto assaggiare la nuova marmellata di arance amare fatta con lo stesso procedimento... una squisitezza!!!!
Il menu di oggi
- linguine in salsa con olive e capperi
- bocconcini di maiale con contorno di cipolle al forno
- insalata cruda e cotta
- pane francese
- gli sfizietti
- dolce


linguine in salsa con olive e capperi
Soffriggere in olio evo della cipolla affettata sottile, unire polpa di pomodoro e basilico spezzettato. Far addensare ed aggiungere olive e capperi.
Cuocere le linguine, scolarle al dente e far insaporire nella padella con la salsa.


bocconcini di maiale con contorno di cipolle al forno
3 o 4 bocconcini di filetto di maiale per persona battuti con il pesta carne, pepare e salare con parsimonia, appoggiarci sopra del prosciutto cotto, una foglia di salvia e fermare il tutto con uno stuzzicadenti. In una padella far sciogliere una noce di burro con poco olio evo ed appoggiarvi i bocconcini, far cuoce da entrambi i lati.
Mettere i bocconcini nei piatti, sciogliere un altro poco di burro nella padella, sfumare con il vino e versare la salsina che si forma sui bocconcini.
Cipolle nuove bianche, nettarle, tagliarle in 4 parti, pepare e salare e far cuocere nel microonde per 5 minuti. Passare la teglia al forno a 200C per 15-20 minuti per far asciugare il liquido di cottura.
Servire nello stesso piatto.


insalata cruda e cotta
cavolo broccolo ramoso e carote affettate sbollentati in acqua bollente con un cucchiaino di farina, uno di olio evo, uno di succo di limone e poco sale. Consiglio delle Simili per far mantenere il loro colore alle verdure. Delle rape bianche affettate sottili e le foglie a pezzi fatte macerare un'ora circa con sale fino e vino bianco, strizzate per eliminare il liquido ed unite alle verdure sbollentate.
Condito il tutto con pomodori secchi con il loro olio.


pane francese di Adriano


gli sfizietti
Sciogliere 2 gr di lievito in 60-70 gr di acqua e amalgamare con 150 gr di farina, 15 gr di olio evo e 2 gr di zucchero, aggiungere il sale e impastare bene, dividere l'impasto ed aggiungere ad ogni parte delle spezie o degli aromi, far riposare per 30 min. circa coperto con una ciotola.
Tirare la sfoglia sottile e tagliarla con formine a piacere.
Cuocere a 180 C per 15 min. circa


torta
Pandispagna farcito da crema pasticcera, ricoperta da glassa di cioccolata, zucchero a velo e amarene.

Questo è quanto abbiamo mangiato oggi, molti di questi piatti faranno parte del menu delle lezioni mensili di cucina. Questi pranzi culturali-culinari servono anche per testare le ricette delle lezioni.

venerdì 20 febbraio 2009

Pur non essendo vegetariana....


Pur non essendo vegetariani, qualche volta non si ha voglia di carne né di pesce, ed allora ci vengono in soccorso verdure e cereali che, preparati con fantasia possono diventare un pasto succulento.
A me piace, in modo particolare, il sapore di daikon ma anche di altri tipi di rape.
Avevo, appunto, due rape bianche con ancora attaccate le foglioline verdi che ho tritato ed unito alla rapa affettata sottilmente, un cucchiaio di sale fino (in caso di problemi, diminuire la dose), uno di sake da cucina e mezzo peperoncino rosso e mescolato.
Quindi strizzato il tutto (si crea molta acqua), spolverizzato con sesamo tostato macinato ed un poco di salsa di soia.
Può essere una buona insalata, un contorno, oppure accompagnato al riso cotto a vapore.


Ma anche il tofu non mi dispiace, anzi.....
Ho stufato delle piantine di "mizuna" (verdura giapponese) con un cucchiaio di olio evo, sale, sancho (pepe giapponese) e, dopo un po', ho aggiunto il tofu, un cucchiaio di salsa di soia ed uno di sake. Fatto insaporire ..... ed è pronto da mangiare!


Ma ciò che accompagna queste buone verdure è il riso cotto a vapore senza nessun condimento.
Questa volta al riso hikari ho aggiunto un cucchiaio in tutto di riso rosso, nero ed integrale ed ho fatto cuocere con denki suihanki (pentola elettrica per il riso)


Ed ecco le pietanze pronte per essere mangiate, sono invitanti e fanno bene alla salute

martedì 17 febbraio 2009

Lezione di cucina del 16 febbraio 2009


A Kokura, in provincia di Fukuoka, come ogni terzo lunedì del mese,
anche il 16 febbraio '09 dalle 13:30 alle 16:00
ho fatto la mia unica lezione mensile di cucina italiana.

Menu
Lenticchie in zuppa
Cotoletta al forno con besciamella
Biscotti agli agrumi
-pane con p.m.-


Tutti alle prese con la preparazione (impanatura delle cotolette), i maschietti avrebbero voluto intervenire ma le signore hanno occupato lo spazio disponibile
(che ridere).


E' tutto pronto, non resta
che mangiare!


Si mangia, si mangia!!!! I due baldi giovanotti mangiano sempre con noi, ma si sta strettini, questa volta hanno preferito occupare un
tavolo libero.

E dopo, si sparecchia e si lavano i piatti.
Deve essere tutto in ordine per la prossima lezione che qualcun'altro terrà nello stesso posto.
Anche quando arriviamo noi è sempre tutto in ordine

Lenticchie in zuppa
lenticchie
cipolla
sedano
olio evo
pancetta
pomodori
sale e pepe

La mattina presto ho messo a mollo le lenticchie ben lavate, le ho inserite in una bottiglia di plastica per poterle trasportare comodamente.
All'inizio della lezione, dopo averle risciacquate, le ho travasate in una pentola, aggiunto acqua e fatte cuocere a fuoco lento per circa un'ora.
In un'altra pentola ho fatto soffriggere olio, pancetta, cipolla e sedano, quindi i pomodori, sale e pepe. Lasciato sobbollire per 10 minuti, aggiungendo un poco di acqua di cottura delle lenticchie.
Quindi unito il tutto e lasciato insaporire sul fuoco per 5 minuti dopo aver aggiustato di sale.


Cotoletta al forno con besciamella
pollo
pangrattato
uovo
burro
scalogno
farina
latte
sale e pepe

Filetti di pollo impanati e passati nell'uovo con sale e pepe, allineati sulla leccarda ricoperta da carta forno con fiocchetti di burro e passati al forno per 30 minuti a 180C.
Rosolato burro e farina, aggiunto lo scalogno affettato, latte, sale e pepe. Fatta addensare q.b. e versata sulla cotoletta.


Biscotti agli agrumi
farina
zucchero
burro
uovo
succo di limone
buccia grattugiata di limone ed arancia

Mescolato farina e zucchero, aggiunto il burro e sbriciolato il tutto. Unito l'uovo, buccia e succo di limone, sale.
Riuniti gli ingredienti, avvolto il composto in pellicola per alimenti, e lasciato riposare in frigo per 30 minuti.
Fatte delle palline ed infornate a 160C per 20 minuti circa.

Pane con p.m.
Io ho preparato il mio solito pane alle farine miste, cotto in mattinata a casa.
Una delle partecipanti, la signora al centro, a cui il mese scorso avevo dato un pezzo di pasta madre, ha fatto degli ottimi panini.
Il pane si sposava benissimo con la zuppa di lenticchie.

°

sabato 7 febbraio 2009

Insalata calda


E' un periodo che sono da sola in casa, mio marito: in lunghe trasferte con rientri nei w.e., mia figlia: in quel di Tokyo.
La sera non mi va di prepararmi la solita cena, ed allora mi invento dei piatti con quello che ho in casa.
Tre o quattro giorni fa ho trovato nel frigo: del cavolo broccolo ramoso, un cespo di funghi flammulina velutipes, due asparagi, del bianco d'uovo e dei pomodori secchi sott'olio.
Ho usato solo una padella ed un contenitore per microonde.
Ho fatto sbollentare nel microonde alcuni rametti di broccolo.
In una padella con pochissimo olio evo ho fatto insaporire i funghi e gli asparagi che ho poi messo da parte.
Nella stessa padella, con l'aggiunta di un altro poco di olio evo, ho fatto cuocere l'albume mescolandolo e spappolandolo.
Ho mescolato tutti gli ingredienti che ho condito con filetti di pomodori secchi, un cucchiaino del loro olio, poco sale ed una grattata di pepe bianco.

Io l'ho mangiata così, con delle bruschette, ma penso che ci stia bene anche con del pollo alla piastra.
Anche con questa ricetta vorrei partecipare alla raccolta "Salads" ideata da Susina di Pasticci e deliri di una strega in cucina

giovedì 5 febbraio 2009

Mangiare francese a Fukuoka


Oggi, con cinque amiche, siamo state a mangiare in questo posto che a fatica chiamerei "ristorante" il cui nome è "NISHITEI".
Come si può ben notare, lo stile della costruzione è prettamente nipponico, altrettanto lo è l'interno.
Ma, la particolarità è che si mangia francese con qualche vicinanza alla cucina italiana, con utensili giapponesi (bacchette, tazze da te verde, teiera, ecc) e la signora che ci serviva indossava il kimono.

Dopo la morte di mia suocera questo gruppo di amiche mi ha detto che era loro desiderio offrirmi un pranzo per onorarmi per tutta la fatica che avevo dovuto sopportare durante la malattia di mia suocera.
Sono usanze molto diverse dalle nostre ma assolutamente apprezzabili.

Le pietanze ci sono state portate in quest'ordine

Carpaccio di pesce in salsa di aceto di champagne

Purè di fagioli bianchi con bacon, olio evo, erba cipollina. Di lato, il porta purè con coperchio (ceramica di Arita)

Orata in crosta di pane con salsine varie. Baguette con un filo d'olio evo

Lombo di manzo grigliato con aceto balsamico, olio evo e pepe nero

Spaghetti, cavolo verza, pancetta e con bottarga dentro e sul bordo piatto

Gelato vaniglia e fragola con salsa di ribes


Io ed un'amica abbiamo bevuto un bicchiere di vino a testa. E poi, sia noi che le altre signore, tanto tè verde.
Molto originale il sotto teiera: tre coniglietti che sorreggono un dischetto, in ferro battuto.
Ma anche le stoviglie erano molto belle, di pregio.

Amici Blogger

Quanti mi vedono

  • Pensieri:
  • Incontri:

-Tempo in Giappone-
Pagine

*** Home ***




Registra il tuo sito nei motori di ricerca Aggregatore Il Bloggatore - Cucina Classifica blog di cucina e ricette Ricette di cucina Top blogs di ricette

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. L'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattarmi per chiederne la rimozione