mercoledì 12 agosto 2009

Lezione di cucina del 10 agosto 2009


In genere il terzo lunedì del mese a Kokura, in provincia di Fukuoka, faccio l'unica lezione mensile di cucina italiana.
Ma a luglio, agosto e settembre il terzo lunedì del mese è festivo e, per evitare che ci siano delle assenze, dovute alle festività, le lezioni per questo trimestre si terranno il secondo lunedì del mese.

Anche lunedì scorso, 10 agosto, abbiamo fatto la nostra lezione mensile di cucina casalinga italiana.
I preparativi iniziano sempre alle 12:50, mentre la lezione avviene dalle 13:30 alle 16:30 circa.

Eravamo in 13, 11 donne e 2 maschi. Anche oggi all'ultimo momento ci sono state delle defezioni, saremmo dovuti essere in 16.

Menu
- Tagliatelle ai tre colori in salsa vellutata
- Patate Duchessa
- Margherite di Stresa


Tagliatelle ai tre colori in salsa vellutata

Ricetta delle mitiche sorelle Simili. I colori sono troppo tenui, la prossima volta sarà meglio abbondare con il basilico e le carote.

Ingredienti
150 gr di farina
150 gr di semola rimacinata
1 uovo
1 cucchiaio di pesto di basilico
1 carota bollita ridotta in pesto
2 cucchiai di olio evo
1 scalogno
2 cucchiai di farina
300 ml di brodo di dado
sale, noce moscata qb

Mescolare le due farine con un poco di sale e dividere in 3 parti.
Impastare una parte con l'uovo, una con il pesto di basilico e l'ultima con il pesto di carota.
Tirare le sfoglie e fare le tagliatelle.
In una padella far imbiondire nell'olio evo lo scalogno affettato; aggiungere, a fuoco spento, la farina e mescolare per farla assorbire, rimettere sul fuoco e far cuocere per 1 o 2 minuti, aggiungere il brodo caldo e, con una frusta, mescolare energicamente per non far formare grumi.
Passare al colino la salsa, schiacciando le fette di scalogno, e continuare a cuocere per 10 minuti.
Unire della noce moscata grattugiata ed aggiustare di sale.
Cuocere in acqua bollente salata le tagliatelle, scolarle e condirle con la salsa vellutata ed un poco di pesto di basilico.
Servire subito.


Patate Duchessa

In rete ci sono tante ricette sulle patate Duchessa, ho scelto la più semlice da realizzare.
Abbiamo avuto un grosso problema, le due sacche da pasticciere monouso che avevo portato si sono strappate durante l'uso. Mi sono trovata in difficoltà per alcuni secondi, poi ho chiesto scusa per l'accaduto ed ho consigliato di fare delle palline schiacciate. Ecco il perchè delle strane forme che sono venute fuori. Meno male che il sapore è buonissimo, a prescindere dalla forma.
Insieme ci sono delle olive nere, insalata e dei pomodori Sanmarzano del mio giardino

Ingredienti

500 gr di patate
50 gr di burro
3 tuorli d'uovo
80 gr di parmigiano
sale, pepe e noce moscata qb

Lessare le patate, sbucciarle ancora calde e schiacciarle. Condirle con sale, pepe e noce moscata ed unire il burro morbido, il parmigiano ed i tuorli, uno per volta.
Mettere il composto in una sacca da pasticciere con bocchetta a stella grande e formare dei fiori su una placca foderata con carta forno.
Infornare a 180° fino a che saranno ben dorate (circa 15 minuti)


Margherite di Stresa

Queste, tempo fa, le ho viste sul blog di Morena e recentemente su quello di NIGHTFAIRY.
Il problema è stato che, facendo caldissimo, si scioglieva il burro. Allora, mentre stendevo una piccola parte di impasto, il resto stava in freezer. Così siamo riusciti a farle.
Sono veramente buonissime!

Ingredienti
300 gr di burro
125 gr di zucchero a velo
250 gr di farina
250 gr di maizena
5 tuorli sodi
2 gr di sale
1 bustina di vanillina

Passare al setaccio i tuorli sodi. Amalgamare gli ingredienti con la spatola e tagliuzzare il burro.
Fare una palla e tenerla in frigo per almeno mezz'ora.
Stenderla a 1 cm di altezza.
Tagliare dei fiori con lo stampo e metterli in una teglia coperta da carta forno.
Cuocere a 170° per 20 minuti circa.

Piccolo reportage di foto della lezione di cucina!

Alle prese con la vellutata, la salsa per le tagliatelle.

Si mangia!!!! Erano tutti piacevolmente sorpresi per il gusto dei piatti appena preparati.

Ho portato anche il mio plum cake con fichi secchi al forno ripieni di mandorle e uva sultanina, ormai lo faccio spessissimo e riscuote sempre grande successo.

Anche oggi ci siamo divertiti moltissimo ed abbiamo mangiato alla grande.

8 commenti:

  1. ehi ma quenste ricetta iteressanti! le tue allieve saranno delle cuoche provette ormai!
    Ottimo anche il plumcake!
    baci baci

    RispondiElimina
  2. @Anonimo
    Thank you, very much!

    @manu e silvia
    Grazie tesorine!
    Ma.... voi, niente vacanze????
    Bacionissimi!!!!

    RispondiElimina
  3. complimenti Anna!
    sei davvero brava...i tuoi "allievi" immagino come siano contenti di apprendere qualcosa della nostra buona cucina!

    RispondiElimina
  4. @Mela, loro mi insegnano come si preparano i manicaretti giapponesi ed io quelli italiani, è uno scambio cultural-culinario!
    Quando si tratta di mangiare....!!!!!
    Baci, baci!!!

    RispondiElimina
  5. Ciao anna è un vero piacere conoscerti e complimenti per il tuo blog e le tue ricette, ne ho lette poche ma la ricetta delle tagliatelle ai tre colori mi ha colpito molto, semplice ma gustosa e di effetto.
    Spero che potremmo scambirci qualche ricettina o consiglio.
    Buona giornata masterchef

    http://incucinaconmasterchef.blogspot.com

    RispondiElimina
  6. I like your website. Thank you for great information. I will come back to your website again.

    RispondiElimina
  7. @ezygame
    Thank you, very much!

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive. Arigatou-gozaimasu!

Amici Blogger

Quanti mi vedono

  • Pensieri:
  • Incontri:

-Tempo in Giappone-
Pagine

*** Home ***




Registra il tuo sito nei motori di ricerca Aggregatore Il Bloggatore - Cucina Classifica blog di cucina e ricette Ricette di cucina Top blogs di ricette

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. L'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattarmi per chiederne la rimozione