venerdì 24 aprile 2009

Lezione di cucina del 20 aprile 2009


A Kokura, in provincia di Fukuoka, come ogni terzo lunedì del mese,
anche il 20 aprile '09 dalle 13:30 alle 16:30
abbiamo fatto l'unica lezione mensile di cucina italiana.
Oggi eravamo in 15, tra cui un distinto signore (un medico in semi-pensione)

Menu
- Quenelle di patate americane e ricotta
- Saltimbocca di filetto di maiale
- Tarallini pugliesi


Alcune foto scattate durante la preparazione


Quenelle di patate americane e ricotta
(per la ricetta fare click sulla foto)


Saltimbocca di filetto di maiale

E` una ricetta facilissima ed ha entusiasmato tutti. Data la difficoltà di reperire il vitello ho optato per il filetto di maiale. Oltre alla salvia abbiamo anche usato menta e origano in foglie

Per 4 persone

filetto di maiale (2/3 fette a persona)

proaciutto cotto qb

erbe aromatiche qb

sale e pepe qb

olio evo 2 cucchiai

vino bianco qb


Battere le fette di carne, salare e pepare con parsimonia.
Coprire con un pezzo di prosciutto cotto, aggiungere una foglia di erba aromatica (salvia, menta, origano) e fermare il tutto con uno stuzzicadenti
In una padella capiente far sciogliere il burro con l'olio e far cuocere bene i saltimbocca da entrambi i lati. Spostarli nel piatto di portata, unire un po' di vino bianco nella padella usata per la cottura, far evaporare quel tanto che basta e versare sulla carne.

L'insalata che li accompagna è fatta con rucola selvatica e foglie di menta, entrambe del mio giardino, condita con olio evo e sale.


Tarallini pugliesi
(qui insieme alle fette di panbiscotto che avevo preparato a casa)

Ogni tanto anche qualcosa proveniente dalla mia regione d'origine. Il profumo dei semi di finocchio mi hanno riportato per un attimo a casa.

Ne sono venuti 40 circa

500 gr di farina 00

150 gr di vino bianco tiepido

125 gr di olio evo

sale qb

semi di finocchio qb


Impastare bene tutti gli ingredienti, formare una palla e lasciare riposare per 30/40 minuti.
Staccare dei pezzi da 20 gr circa e fare i tarallini. Metterli a cuocere in abbondante acqua bollente salata e, appena tornano a galla, toglierli con un mestolo bucherellato e farli asciugare su una salvietta di cotone.
Appena asciutti, far dorare in forno a 200C per circa 30 minuti.


Ho cambiato la posizione dei piatti da come erano stati sistemati da una signora, ho messo davanti il primo piatto e dietro il secondo.
In genere qui si usa mettere tutto sul tavolo, ed il piatto principale è quello di carne o di pesce mentre il riso accompagna il resto.
Mentre per noi la pasta è il primo piatto e carne o pesce il secondo
(questo è dovuto a differenze culturali)

Insieme ai tarallini pugliesi ci sono delle fette di panbiscotto semplici e con uva sultanina che avevo preparato il giorno prima della lezione. Nella sala studio ho fatto l'ultima cottura.
Le abbiamo mangiate ricoperte da marmellata di agrumi (arance amare, limone e mikan) fatta da me di recente.


********************************

La signora sulla sinistra al centro ha preparato questo pane. Il mese scorso le avevo dato della pasta madre e lei ha realizzato questo capolavoro: 1/3 farina forte, 2/3 farina integrale, con dentro noci e uva sultanina.

9 commenti:

  1. Che bello dev'essere partecipare a queste lezioni di cucina..
    ma per preparare tutte queste cose buone quanto tempo ci mettete?..e chissà come vi divertite anche!!hihih!!

    Brava Anna!!

    RispondiElimina
  2. che spettacolo,e scommetto anche il successone che riscuote!!!

    RispondiElimina
  3. Splendido menù come sempre
    sai veramrente far amare la nostra bell'italia ai tuoi studenti

    complimenti
    smack Manu

    RispondiElimina
  4. gnam, gnam ... a quest'ora è veramente dura leggere sto post!

    :)

    RispondiElimina
  5. @ Morena... Dici bene Morena, ci divertiamo tantissimo!
    Il tempo non basta mai, infatti ogni volta finiamo in ritardo, sigh!
    Il problema è che alle 17:00 inizia la lezione d'italiano che faccio in un posto distante 10 minuti in macchina.... uff! sempre di corsa!

    @ Mirtilla... Sì carissima, è un corso abbastanza rinomato (viva la modestia!!!)

    @ Manu... Cara Manuela, grazie!
    Sei molto gentile!!!

    @ sytry82... Benvenuto tra i miei post, prego..... serviti pure!
    Non appena inventeranno lo schermo che si fa oltrepassare dalla mano ti preparo un pranzo con i fiocchi, promesso!

    Bacioni a tutti, grazie!

    RispondiElimina
  6. Ma che splendide lezione che fai e che splendide ricette! Un abbraccio Laura

    RispondiElimina
  7. Laura, grazie!
    Cerco di proporre ricette non difficoltose e che si possano realizzare in breve tempo.
    Baci!

    RispondiElimina
  8. ma che bel blog, intanto grazie per la visita al mio blog e poi ti faccio tanti complimenti per il tuo meraviglioso blog.

    RispondiElimina
  9. Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive. Arigatou-gozaimasu!

Amici Blogger

Quanti mi vedono

  • Pensieri:
  • Incontri:

-Tempo in Giappone-
Pagine

*** Home ***




Registra il tuo sito nei motori di ricerca Aggregatore Il Bloggatore - Cucina Classifica blog di cucina e ricette Ricette di cucina Top blogs di ricette

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. L'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattarmi per chiederne la rimozione