mercoledì 18 marzo 2009

Lezione di cucina del 16 marzo 2009


A Kokura, in provincia di Fukuoka, come ogni terzo lunedì del mese,
anche il 16 marzo '09 dalle 13:30 alle 16:00
ho fatto la mia unica lezione mensile di cucina italiana.

Menu
- Celentanini in crema al latte, noci e pepe bianco
- Crostata morbida con marmellata di agrumi
- Panini al latte
- Insalata olio e aceto balsamico



alcune foto scattate durante la lezione


Celentanini in crema al latte, noci e pepe bianco
Piatto semplice da realizzare ma ben apprezzato.
Frullare 200 gr di funghi freschi, 1 spicchio d'aglio, 3 sottilette, 200 ml di latte, un cucchiaino di sale e 3 cucchiai d'olio evo.
Versare la crema in una padella capiente e far sobbollire per 2 minuti.
Nel frattempo far cuocere 250 gr di celentanini (ma va bene qualsiasi formato di pasta anche quella fresca), prenderli con un mestolo bucherellato e trasferirli nella padella con la crema. Far insaporire insieme, aggiustare di sale, impiattare e cospargere con parmigiano, gherigli di noci un poco di prezzemolo e del pepe bianco.


Crostata morbida con marmellata di agrumi
Sbriciolare con le dita 140 gr di farina, 120 gr di zucchero e 120 gr di burro morbido.
Appena tutto è amalgamato aggiungere 2 uova, scorza e succo di mezzo limone, un pizzico di sale e un cucchiaino di lievito per dolci.
Mescolare con una spatola e versare in una teglia 18x26 rivestita da carta forno e coprire la superficie con marmellata di agrumi.
Infornare a 180C per 40 minuti.


Panini al latte
Sciogliere in 150 ml di latte a temperatura ambiente 4 gr di lievito liofilizzato (oppure 12 gr di lievito di birra).
Setacciare 250 gr di farina e fare la fontana, versarci dentro il latte con il lievito, un cucchiaio di zucchero, 3 cucchiai di olio evo e, dopo aver impastato un poco, un cucchiaino scarso di sale.
Impastare bene e far lievitare per 30 minuti.
Tagliare in pezzi da 40-45 gr e dare la forma arrotondata. Lasciar lievitare fino al raddoppio.
Infornare a 160C per 25 minuti circa


Insalata olio e aceto balsamico
Lasciare in acqua per un'ora la verdura: lattuga, rucola, trevisana, ecc.
Lavarla e sgocciolarla bene e condire con una parte di olio, una di buon aceto balsamico e del sale.

Anche durante la lezione del 16 marzo ci siamo divertiti ed ho spiegato a voce come fare la marmellata di agrumi, ne abbiamo usati due vasetti di quella fatta da me per la crostata morbida e tutti vorrebbero realizzarla.
Ho anche portato 60 gr di pasta madre che ho rinfrescato in loro presenza ed ho spiegato come fare il pane con farine miste. Ho regalato la pm a due signore, vediamo cosa riescono a produrre....

8 commenti:

  1. prima di tutto la crostata che devo provare questa preparazione ( devo proprio farla con le mani per capirla bene) e poi i panini al latte , che io prendo sempre dal fornaio perchè belli morbidi ma ora , vosto le indicazioni, oserà una preparazione casalinga!!buona giornata

    RispondiElimina
  2. Ciao carissima,
    come sempre le tue lezioni sono interessantissime ........... brava

    penso che nella crostata tu abbia messo il sale al posto dello zucchero

    sono giorni che non ci incrociamo, ma spero vada tutto bene
    ciao a presto
    Manu

    RispondiElimina
  3. Grazie Manuela, hai perfettamente ragione!
    Ma dove avrò mai la testa???
    Ho corretto! Sarebbe stata immangiabile....ahahahahaha!
    Un abbraccio!

    Caty.... spero che le tue perplessità non avessero come base i 120 gr di sale.......!
    L'impasto è molto morbido e, per far amalgamare bene il burro (che altrimenti resterebbe a pezzi) è opportuno prima sbriciolarlo con gli altri ingredienti asciutti.
    Con la marmellata di agrumi che avevo fatto sabato è venuta molto buona!
    Grazie della tua visita carissima.
    Ciao!

    RispondiElimina
  4. Ciao scusa se ti scrivo qui e forse non c'entra ma ho letto da http://www.fabiogeda.it/ un post sulla festa delle bambole , e avrei voluto rispondere ma non sentendomi all'altezza mi sei venuta in mente tu...ti mando un bacio e scusami , ma è che io tendo a legare tra loro pensieri lontani..., insomma faccio ponticelli anch'io a modo mio!!Bacio

    RispondiElimina
  5. Ciao Caty,
    grazie dell'avviso, se dai un'occhiata ai commenti di quel post trovi il mio.
    Adesso sono a Tokyo da mia figlia e non posso soffermarmi molto.
    Comunque grazie!

    RispondiElimina
  6. Un augurio per una Pasqua Serena. Laura

    RispondiElimina
  7. Anna leggerti è sempre un vero piacere! Mi piace quella pasta la dovrò provare! Laura

    RispondiElimina
  8. Ciao Laura,
    grazie degli auguri! Quest'anno a causa del terremoto la Pasqua e' stata piu` sottotono di sempre.
    Ma si spera nella resurrezione del mondo.

    Questo primo piatto e` semplicissimo e, secondo me, non e` niente male.

    Un abbraccio!

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive. Arigatou-gozaimasu!

Amici Blogger

Quanti mi vedono

  • Pensieri:
  • Incontri:

-Tempo in Giappone-
Pagine

*** Home ***




Registra il tuo sito nei motori di ricerca Aggregatore Il Bloggatore - Cucina Classifica blog di cucina e ricette Ricette di cucina Top blogs di ricette

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. L'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattarmi per chiederne la rimozione